Il campo su cui maggiormente agiscono i Fiori di Bach è quello dell'emotività e degli stati d'animo, ma certamente come la medicina psicosomatica insegna, la mente non è staccata dal corpo, e ciò che si mostra a livello mentale, ha un significato ed un'influenza anche sul piano fisico.

I segnali che le emozioni danno, sono solo dei segnali precedenti a quelli del corpo, vale a dire i sintomi fisici, perciò osservando e conoscendo l'aspetto emotivo e mentale si può correggere anche ciò che succede nel fisico.

La floriterapia non cura la malattia, ma gli stati d'animo e le reazioni agli eventi delle persone.

 

  1. Agrimony
  2. Aspen
  3. Beech
  4. Centaury
  5. Cerato
  6. Cherry Plum
  7. Chestnut Bud
  8. Chicory
  9. Clematis
  10. Crab Apple
  11. Elm
  12. Gentian
  13. Gorse

14. Heather

15. Holly

16. Honeysuckle

17. Hornbeam

18. Impatiens

19. Larch

20. Mimulus

21. Mustard

22. Oak

23. Olive

24. Pine

25. Red Chestnut

26. Rescue Remedy

27. Rock Rose

28. Rock Water

29. Scleranthus

30. Star of Bethlehem

31. Sweet Chestnut

32. Vervain

33. Vine

34. Walnut

35. Water Violet

36. White Chestnut

37. Wild Oat

38. Wild Rose

39. Willow

 

I fiori sono raccolti in una giornata di sole, messi in acqua ed esposti per tre o quattro ore al sole, oppure quando questo per motivi stagionali non sia possibile, si mettono a bollire. Una volta che l'informazione trasformatrice del fiore si trasferisce nell'acqua, a questa è aggiunto del brandy (come conservante)... e I Fiori di Bach sono pronti.

Si consiglia di prendere i Fiori di Bach 4 gocce 4 volte al giorno, direttamente in bocca.

Al mattino a digiuno, e alla sera prima di coricarsi, sono i momenti importanti, le altre due volte, quando si vuole, possibilmente dando un certo ritmo agli orari.

E' possibile prendere i Fiori di Bach anche con una frequenza giornaliera maggiore qualora se ne senta il bisogno.

Spesso le prime due boccette di Fiori di Bach rimangono identiche nella loro composizione, ma ognuno ha una propria sensibilità e un proprio ritmo di reazione, perciò si potrebbe presentare il bisogno di rivedere qualcosa anche prima.