5-HTP  20,90 euro

con estratto di griffonia titolato al 20% in 5-HTP utile per il controllo dell’appetito, il relax e il ciclo del sonno e il normale tono dell’umore. La griffonia è originaria delle aree tropicali umide dell’Africa (Ghana, Costa d’Avorio, Togo) e rappresenta la fonte principale per la produzione degli integratori a base di 5-HTP. Il seme, chiamato “fagiolo africano” ha una forma discoidale di colore nero cangiante e contiene dal 7 al 10% di 5-idrossitriptofano. Le attività benefiche della griffonia sono dovute alla presenza di 5-idrossitriptofano, un aminoacido che nell’organismo funge da precursore della serotonina, importante neurotrasmettitore la cui carenza è associata a numerosi disturbi tra cui insonnia, emicrania, ansia e depressione.

 

AGNOCASTO 15,90euro

con estratto titolato allo 0,6% in aucubina e 0,5% in agnuside, per contrastare i disturbi del ciclo mestruale. L’agnocasto (Vitex agnus-castus) è un arbusto perenne della famiglia delle Verbenacee, diffuso nelle regioni umide mediterranee e dell’Asia centrale.

In passato l’uso tradizionale di questa pianta riguardava principalmente la capacità di combattere le nevrosi, come rimedio per la convalescenza e come calmante sessuale. La moderna fitoterapia oggi è orientata ad attribuire all’agnocasto un ruolo riguardante la possibilità di alleviare alcuni disturbi associati alla sindrome premestruale. Numerosi studi, infatti, hanno evidenziato che effettivamente il Vitex agnus-castus può ridurre sensibilmente numerosi sintomi associati alla sindrome premestruale in particolare irritabilità, cefalea, gonfiore del seno, fame, ritenzione idrica, gonfiore addominale e alterazioni dell’umore. Altri dati indicano la capacità dell’agnocasto di regolarizzare il ciclo mestruale e di favorire la riduzione sintomatica durante il periodo che precede la menopausa (tensione nevosa, palpitazioni, sudorazione).

 ARTIGLIO DEL DIAVOLO 15,90euro

con estratto titolato al 2% in arpagosidi, indicato per la funzionalità articolare. L'artiglio del diavolo (Harpagophytum procumbens), è una pianta largamente utilizzata dalla medicina tradizionale del sud Africa, dove cresce spontanea nelle savane e nelle foreste decidue. Il suo nome deriva dal caratteristico aspetto dei frutti che, essendo ricoperti da numerosi uncini, assomigliano ad artigli. Le parti utilizzate, cui sono attribuite le azioni farmacologiche, sono le radici secondarie contenenti l’arpagoside, considerato il principio attivo più importante e il più a lungo studiato. Le ricerche hanno evidenziato attività antinfiammatorie e analgesiche utili per il trattamento di affezioni reumatiche, artrosiche e artritiche. Possiamo dunque considerare l’artiglio del diavolo un ottimo coadiuvante nel trattamento di disturbi osteo-artro-muscolari, in grado di alleviare il dolore nei processi infiammatori cronici a carico delle articolazioni.

ASHWAGANDA 15,90 euro

titolato al 2% in whitanolidi, tonico utile per la stanchezza fisica e mentale. L'ashwaganda (Withania somnifera), chiamata anche ginseng indiano o ciliegia d’inverno, è una pianta originaria di India, Nepal, Pakistan, Sri Lanka, Africa settentrionale e di alcune zone del Mediterraneo. Tradizionalmente utilizzata dalla medicina indiana e ayurvedica come afrodisiaco e tonico epatico, gli studi più recenti ne suggeriscono l’utilizzo per stati infiammatori, insonnia, ansia, disturbi neurologici e cognitivi. Gli effetti benefici dell’ashwagandha sono attributi ai withanolidi, lattoni steroidei presenti ad alte concentrazioni nella radice della pianta, che svolgono un’azione tonico-adattogena efficace anche per sostenere le naturali